Riforma della Giustizia penale e civile un vero disastro. Chieste le dimissioni del Ministro

Giustizia: Cirielli, ‘Bonafede non adeguato, si dimetta’

Roma, 13 dic. (Adnkronos) – “Bonafede si dimetta , non è adeguato a fare il ministro”. Lo afferma Edmondo Cirielli, deputato Fdi e questore della Questore della Camera. “Appoggio pienamente la posizione assunta dall’Organismo congressuale forense, che ha chiesto un intervento ad horas del premier Conte -aggiunge- e sostengo convintamente le richieste di dimissioni giunte, tra gli altri, dai Consigli degli Ordini degli avvocati di Cagliari, Napoli e Palermo”.

“Con le sue parole Bonafede dimostra, ancora una volta, una tale ignoranza giuridica inaccettabile per un ministro della Repubblica soprattutto per quello di Grazia e Giustizia che, peraltro, compromettono la credibilità delle istituzioni, in quanto portano giustamente i cittadini e gli operatori del diritto ad immaginare che le riforme importantissime che si stanno per approvare, al di là del merito, vengano decise da chi è completamente all’oscuro delle più elementari nozioni giuridiche. Acclarata la sua incompetenza, Bonafede non può più continuare a ricoprire il ruolo di Guardasigilli. Se avesse un minimo di dignità istituzionale si dimetterebbe per la vergogna”.

“Federprofessioni – Federazione Nazionale  di professionisti appartenenti ad ordini  e ad associazioni Regolamentate  (Mediatori e Revisori Legali) – si associa nella richiesta di dimissioni nei confronti del Ministro Bonafede, in quanto  anche per la riforma della Giustizia Civile, il Ministro ” ha dimostrato in maniera inequivocabile di avere delle competenze tecnico-Giuridiche insufficienti” vedi mediazione civile e commerciale e revisione legale dei conti.